Sul mercato del lavoro si aggira una piaga chiamata ‘skill mismatch’. Molto più insidiosa del semplice ‘skill gap

Una vera “tassa occulta”, che nel 2016 ha ridotto del 6% la produttività del lavoro a livello mondiale, con un impatto sul Pil globale pari a cinquemila miliardi di dollari: è lo skill mismatch, cioè la discrepanza tra le competenze richieste dalle aziende e quelle di cui sono in possesso i lavoratori. Un fenomeno che, secondo il report di Boston Consulting Group “Fixing the Global Skills Mismatch”, riguarda 1,3 miliardi di persone nel mondo, due quinti dei lavoratori dei Paesi Ocse, ed è in costante aumento: nel 2030 gli interessati saranno 1,4 miliardi.

sul-mercato-del-lavoro-si-aggira-una-piaga-chiamata-skill-mismatch

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi